24/04/14

Freccia Bianca

Le tracce di modernità del treno, veloce sui binari, con le sue prese a 230 V, mi consentono di passare il tempo scrivendo, mentre ascolto le conversazioni telefoniche ad alta voce dei vicini.

La vicina dalla sciarpa marrone, allarmata:
"Ma come, com'è successo? Come stai tu?"
Il giovanotto con tablet e I-Phone collegato con il cavetto all'orecchio:
"Ho anche altre opzioni, ovviamente, ma mi devi dire tu, cosa vuoi fare."
Sciarpa: "E' purtroppo normale. Un uomo. Come tutti"
Cavetto: "Ti interessa o non ti interessa? Dimmelo quanto prima, non ne ho più tanti, e ci sono molte richieste"
Sciarpa: "Che stronzo! Come fa a dirti questo?"
Cavetto: "Non è che sto cercando di farti fare scelte avventate, ma credo tu ne possa avere bisogno"
Sciarpa:""Ne sei certa? Secondo me, puoi stare anche un po' da sola"
Cavetto:"Non è che risolva tutti i problemi, chiaro, non fa il caffè e non stira, però è veramente carino"
Sciarpa: "Guarda cara, sono certa che non ne sentirai la mancanza, devi solo disintossicarti da lui"
Cavetto: "Era una battuta"
Sciarpa: "Mi hai fatto ridere, cara, ma non credo proprio che serva a qualcosa"
Cavetto: "Non sottovalutarne l'utilità, è difficile, oggi, farne senza."
Sciarpa: (ride decentemente)"Ma figurati, manco gratis"
Cavetto :"Beh, in effetti…"
Sciarpa: "ecco, vedi?"
Squilla un telefono, l'uomo in giacca blu, risponde silenzioso, poi, infastidito, alza la voce, ma riprende subito il controllo, per non farsi sentire da tutti: "Come sarebbe a dire, che mo, me lo fai vedere tu?"
Cavetto: "Beh, poi non dirmi che non te lo avevo detto"
Sciarpa: "e pensa che magari s'incazza pure"
Giacca, sibilando "ma sta a sentire questa"
Sciarpa, (ridacchia) "Sai che mi sembra quasi di vederlo"
Cavetto: "14 milioni di pixel!
Giacca "Ma senti questa che mi fa pure i conti in tasca mia"
Una signora dai capelli bianchi risponde dopo qualche squillo "Paoletta, indovina cosa ti porta nonna?"
Cavetto: "Guarda, come lo prendi in mano, te ne innamori"
Sciarpa: "Cara, non piangere, tanto è solo uno dei soliti maschi arrapati e basta"
Giacca; sibilando "sta vecchia zoccola"
Nonna:"Dai, non fare così, Nonna tra un po' arriva. Non fare il broncio."
Cavetto: "Va bene, se non lo vuoi, non fa nulla"
Sciarpa: "Non pensarci più"
Giacca: "Te ne pentirai, crediamme"
Nonna:" Un bacino in fronte, tesoro"
Giacca, spegne con stizza il telefono e sibila "Zoccola"
Sciarpa: "Non fare così, dai, ti voglio bene!"
Cavetto: "Ti capisco, ma credimi, è un peccato, non sai cosa ti perdi. Ciao"
Sciarpa:"Non ti perdi nulla. Un bacio"
Nonna::"Un bacio"
Il treno continua a sobbalzare sui binari, il rombo torna sovrano.

Dietro, lo squillo di un cellulare.

01/04/14

Ossimori (e anca ossi da morto)

Brunetta continua ad alzare la voce